fbpx

Chavez Sr: “Valdez non abbastanza per Berchelt. Reynoso è bravo, ma con Canelo”

“El Gran Campeon Mexicano” Julio Cesar Chavez non è convinto della preparazione del proprio connazionale Oscar Valdez dopo la sua ultima performance. Lo scorso martedì, l’ex campione del mondo WBO dei pesi piuma, attualmente tra i superpiuma, ha affrontato al MGM Grand’s Conference Center di Las Vegas, “La Maravilla” portoricana Jayson Velez. Un match finito in tre round e nel quale Valdez ha piegato il proprio rivale atterandolo in tutto tre volte. Tuttavia la sua prestazione non si è dimostrata del tutto convincente facendo emergere qualche lacuna tecnica.

Delle carenze che non sono sfuggite all’occhio del più grande combattente messicano di tutti i tempi, secondo il quale Valdez non è ancora abbastanza pronto per affrontare il campione WBC dei pesi superpiuma “El Alacran” Miguel Berchelt, sfida di cui si parla da diverso tempo e che il team di Valdez spera di portare in scena in questo 2020 non appena le restrizioni lo permetteranno e sarà possibile avere del pubblico dal vivo: Gli mancava un po’ più di aggressività e non colpiva così forte. Mi è sembrato ordinario. Quell’Oscar Valdez, quello che ho visto, penso non sia abbastanza per battere Miguel Berchelt”, le parole di Chavez Sr. a ESPN Deportes.

Per molti degli osservatori difatti sulla carta, il pericoloso 28enne di Cancun, sarebbe il favorito in questa sfida, nonostante l’imbattibilità di Valdez. Berchelt detiene il titolo mondiale WBC delle 130 libbre dal 2017 e da allora ha difeso il proprio titolo ben sei volte, cinque delle quali vinte prima del limite, così come ha vinto (per KO) quasi tutti i suoi match. Per Oscar invece questa categoria sarebbe ancora da testare visto che ha disputato solo due match al limite dei pesi superpiuma e che per anni ha militato tra i piuma.

Inoltre Valdez è stato per anni allenato da Manny Robles e dalla fine del 2018 fa parte della squadra di pugili (per lo più d’origine messicana) guidata da Eddy Reynoso, meglio conosciuto per il suo lavoro di anni ed anni con Saul Alvarez, ma Chavez Sr. ritiene che la gente non può aspettarsi che il noto allenatore possa trasformare tutti i pugili allo stesso modo. “Eddy Reynoso è molto bravo, ma con Canelo. Ci stiamo confondendo, perché Eddy Reynoso non farà agli altri pugili ciò che ha fatto con lo stile di Canelo. Ha Canelo da quando era molto giovane. Pendere un combattente completamente maturo e provare a cambiare il suo stile non è facile, lo può cambiere solo un po’, ma anche danneggiarlo. Dipende tanto dal pugile”.

Valdez trova il KO ma non convince: Velez piegato in dieci riprese

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X