fbpx

Julio Cesar Chavez Jr vs Daniel Jacobs a dicembre?

L’ex campione del mondo dei pesi medi Julio Cesar Chavez Jr, figlio dell’omonimo pugile leggendario, è pronto a tornare sulle prime pagine dopo più di due anni di relativo anonimato: ha messo infatti nel mirino un match contro Daniel Jacobs da disputarsi il 14 dicembre negli USA. Sconfitto in maniera nettissima dal connazionale Saul Alvarez in un incontro a senso unico nel 2017, Chavez è tornato sul ring il mese scorso sbarazzandosi in un solo round del mediocre colombiano Evert Bravo.

L’obiettivo a breve termine del messicano dunque prende il nome di Daniel Jacobs, il talentuoso pugile americano recentemente passato nei supermedi dopo una carriera brillante al limite delle 160 libbre. Chavez si è detto fortemente interessato a un match che possa dare al vincitore la spinta necessaria verso una chance iridata ed ha dunque dato il via alle trattative. Queste le sue parole in proposito rilasciate a ESPN Deportes:

“Mi sto allenando, lo sto facendo senza sosta dal match che ho sostenuto ad agosto. Il piano A come già sapete è un match con Daniel Jacobs ma ci sono dettagli su cui stiamo ancora discutendo. Mi hanno proposto anche un titolo minore tra i supermedi, ma io voglio puntare a un Titolo Mondiale riconosciuto. Se devo sottopormi allo sforzo di rientrare nelle 168 libbre, sarebbe bene farlo per un giusto premio e non sto parlando di aspetti economici”.

Quello che Chavez ha lasciato intendere tra le righe, come confermano le voci più recenti sulla trattativa in questione, è che il match con Jacobs, non essendo valido per un mondiale, verrebbe allestito con un limite di peso intermedio di 170 libbre.

Vedremo se Miracle Man, che ha tutta l’intenzione di lasciarsi alle spalle l’amara sconfitta di stretta misura subita a maggio contro Saul Alvarez, riterrà adatto il nome di Chavez per il primo step verso la gloria nella nuova categoria di peso. Dal punto di vista mediatico la sfida potrebbe generare un notevole interesse, mentre sul piano sportivo Jacobs non dovrebbe avere troppi timori nel misurarsi con un pugile che non ottiene successi significativi dal lontano 2012, quando mieteva vittime tra i pesi medi e si presentava imbattuto alla super-sfida con il fuoriclasse argentino Sergio Martinez.

Dal canto suo Chavez non ha ancora molti treni su cui provare a salire per rivitalizzare una carriera arenatasi tra vizi e sregolatezze da troppo tempo. Il fallimentare derby messicano con Canelo ci mostrò una sua versione fiacca, demotivata e debole: segno inequivocabile di un declino irreversibile o la semplice conseguenza del catchweight a 164,5 libbre voluto da Alvarez per limitare la differenza di stazza tra i due atleti? Qualunque sia la verità, ora il già 33enne Chavez non può più sbagliare e il match con Jacobs, qualora dovesse concretizzarsi, sarebbe la sua ultima spiaggia.

Condividi su:
  • 60
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X