fbpx

Charles Martin: “Metterò KO Washington, è quello che so fare meglio!”

Deontay Wilder e Tyson Fury non saranno gli unici due pesi massimi a darsi battaglia questo sabato all’MGM Grand di Las Vegas. A fare da cornice al main event ci sarà infatti anche un’altra intrigante sfida tra giganti che vedrà opposti gli statunitensi “Prince” Charles Martin (27-2-1, 24 KO) e Gerald “El Gallo Negro” Washington (20-3-1, 13 KO), impegnati in un’eliminatoria per la seconda posizione della classifica IBF di categoria.

Charles Martin, netto favorito della vigilia secondo i bookmaker, ha già assaporato la sensazione del trionfo mondiale: nel gennaio del 2016 sconfisse infatti l’ucraino Vyacheslav Glazkov in tre riprese appropriandosi della cintura IBF che era stata appena revocata a Tyson Fury. Il suo si rivelò tuttavia un regno brevissimo poiché meno di tre mesi dopo la sua conquista, Anthony Joshua gli portò via il titolo con un rapido KO nella O2 Arena di Greenwich. Diverso tempo è passato da quella notte e Martin è convinto di essere tutt’altro pugile rispetto ad allora, tanto da lasciarsi andare a dichiarazioni piuttosto bellicose in vista di sabato:

“Non vedo l’ora. Non permetto a nulla di turbarmi, sono qui soltanto per fare il mio lavoro. Sono cresciuto e ora sono più maturo; sono pronto a prendermi la categoria dei massimi. La mia previsione è che lo metterò KO in quattro round. Ciò mi permetterà di trovarmi in buona posizione sulla strada per riconquistare il mio titolo. Questo match arriva in un grande momento per la mia carriera e mi sento davvero pronto in vista di sabato. È una benedizione trovarmi in questa situazione. La mia famiglia al completo verrà a vedermi e siamo tutti molto eccitati. Mio cugino mi accompagnerà addirittura durante il mio ingresso sul ring, siamo entusiasti di prendere parte a un evento di questa portata.

Io e Washington abbiamo fatto sparring per un po’ in passato, ma dovete ricordarvi che alcuni pugili sono guerrieri da palestra, mentre altri danno il massimo sotto i riflettori. Per quanto mi riguarda, le sedute di sparring non hanno nulla a che fare con quello che sono in grado di proporre al momento del match. Sono un peso massimo e noi massimi andiamo in scena per regalare KO. È quello che so fare meglio. KO in quattro riprese: ecco cosa succederà sabato notte”.

Certamente Gerald Washington, che ha recentemente rilanciato la sua carriera mettendo KO in otto round l’ex campione europeo Robert Helenius, sarà di diverso avviso e farà di tutto per rovinare i piani al suo vecchio compagno di allenamento. Avendo già compiuto 37 anni, il Gallo Negro sa di trovarsi molto probabilmente di fronte all’ultima grande chance della sua carriera e proverà a sfruttarla nel migliore dei modi. Come sempre sarà il ring a dare il suo inappellabile verdetto.

Condividi su:
  • 42
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X