fbpx

Carafa batte Cipolletta e conquista il WBC del mediterraneo dei pesi leggeri

Giuseppe Carafa conquista il WBC del mediterraneo dei pesi leggeri.

Tra le mura amiche della sua Ugento, davanti a tutto il pubblico di casa e non accorso al PalaOzan, l’ex campione italiano dei pesi superpiuma, alla nuova avventura al limite dei 61 Kg, batte il rivale campano, anch’egli nuovo della categoria, Nicola Cipolletta.

La vittoria arriva ai punti per verdetto unanime, con i cartellini dei giudici che al termine delle 10 riprese recitano due volte 96 a 94 e una 97 a 34 per il pugliese. Un match che a tratti pare mantenersi sul filo del rasoio, ma dove è la maggior pulizia del 25enne salentino a venir premiata.

L’avvio è decisamente opposto tra i due contendenti che cercano di portarsi a casa la cintura WBC del Mediterrano vacante: spasmotico e frettoloso quello di Cipolletta, più accorto e ragionato quello di Carafa. Un incontro che va in crescendo. I due scambiano, si caricano, e già dal secondo round iniziano a far vedere qualcosa l’un l’altro.

Carafa fa assaggiare in più di un occasione i suoi destri al napoletano che a sua volta invece risponde con la forza dei sinistri. Interessante la quarta ripresa nella quale il salentino cerca di alzare il ritmo tentando di chiudere due, tre volte all’angolo il rivale.

Nella quinta però Cipolletta squote il beniamino di casa, che però riesce a ricomporsi. Da lì in poi è un gioco più di tocco e via, di movimento e giro attorno all’avversario. C’è un po’ di confusione nelle ultime riprese dove entrambi si fanno prendere dalla foga, tuttavia sul finale, nonostante un paio di destri al volto assorbiti, Carafa riesce a riprendere una maggior lucidità e a finire quindi così in superiorità.

A premiare il pugile di casa al termine della serata dal carattere internazionale, è la Donna della boxe italiana, la famosa manager Rosanna Conti Cavini. Sfugge dunque quest’anno anche la seconda cintura al napoletano Cipoletta, che a luglio aveva già fallito anche la chance tricolore dei pesi piuma contro Francesco Grandelli. Ma al termine di questa sfida, nonostante l’agonismo, un bel fairplay e tutto sommato un buon risultato per lui.

Inizia nel migliore dei  modi quindi l’esperienza nei leggeri per Carafa.

Condividi su:
  • 28
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X