fbpx

Canelo: “Sono cambiati i successi, ma io continuo ad allenarmi come fossi un novellino”

Dagli inizi della sua carriera ne è passato di tempo e di acqua sotto i ponti eppure Saul “Canelo” Alvarez dichiara di non sentirsi arrivato e che anzi, piuttosto la sua dedizione verso il duro lavoro per cercare di perfezionarsi ancora ogni giorno non è cambiata.

Ha scalato quattro divisioni di peso, ottenuto successi in tutte e quattro le divisioni, affrontato diversi avversari di un certo calibro da Shane Mosley, a Floyd Mayweather Jr, ad Erislandy Lara, a James Kirkland, a Miguel Cotto, fino a Gennadiy Golovkin con il quale si appresta a metter in scena un possibile terzo match, Daniel Jacobs e l’ultimo in ordine di sfide, Sergey Kovalev; è innegabilmente maturato molto nel corso di questi anni, tanto da essere considerato tra i migliori pugili pound for pound del momento, eppure Canelo, non si adagia sugli allori e mostra ancora molto umiltà.

“Ho sempre disciplina, etica del lavoro e dedizione. L’unica cosa che è cambiata sono i miei successi, ma io continuo ad allenarmi ogni giorno come se fossi un novellino”, ha risposto Saul in un’intervista per Box Azteca tv del 21 aprile. “La boxe è la mia vita. Il mio corpo mi chiede di combattere. Continuo ad allenarmi perché amo la boxe, mi alleno se ho un incontro o no. Forse a 36 anni o al massimo 37 anni sarà per me il momento buono per andare in pensione: solo allora penserò a dedicarmi ad altro, come i miei affari o a giocare al golf ogni giorno!”.

Durante i discorsi, i giornalisti però ovviamente non potevano che focalizzarsi anche sullo stato attuale delle cose, nel chiedergli come sta trascorrendo questa quarantena e cosa succederà quando tutta questa situazione sarà finita, che cosa accadrà a settembre, se si dirigerà verso Billie Joe Saunders come già si diceva o verso altre opzioni, ma l’unica cosa che Alvarez ha saputo rispondere è stato: “No, non lo so realmente cosa arriverà, la verità è che non lo sa nessuno, però quel che so è che noi abbiamo buoni piani per il 2020, non sappiamo ancora quando accadranno, ma abbiamo grandissimi piani. Cerchiamo di restare positivi su questo tema e vedere quello che verrà”.

 

 

 

Condividi su:
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X