fbpx

Canelo, campione anche fuori dal ring: donati 950 kit ai medici. All’asta il suo guantone

Saul Alvarez un campione anche fuori dal ring.

Ancora una volta la stella messicana fa emergere il suo aspetto più altruistico. In questo momento, tuttora di grossa emergenza, la pandemia da coronavirus sta mettendo a dura prova il mondo, così come tutte le cariche di governo e soprattutto tutti i i medici e i sanitari che stanno forsennatamente lavorando per riuscire a salvare vite umane, contenere i contagi e tentare di far rientrare quanto prima l’allarme sanitario.

É arrivata ieri, nella Giornata internazionale dell’infermiere, la notizia del bel gesto da parte di Canelo: lunedì all’ospedale civile di Guadalajara, sono arrivati in donazione 950 kit contenenti i dispositivi di protezione necessari per il personale medico. Ogni kit comprende coperture per il viso, diverse mascherine KN95 e occhiali protettivi. In tutto il Messico sono più di 38.000 i casi COVID-19 confermati, 3.926 i decessi e nello stato di Jalisco, terra natia e di residenza di Saul, si sono concentrati circa 636 casi e 55 morti, di cui buona parte proprio nella città di Guadalajara.

Il pugile non è però nuovo a gesti solidali: lo scorso febbraio ha contribuito al raggiungimento della somma di 500 mila dollari insieme alla Foundation Red Nose per l’acquisto di medicinali per i bambini affetti da malattie oncologiche; nel settembre 2017 ha donato 1 milione di dollari per comprare pasti e forniture di prima necessità per le vittime del terremoto del Messico avvenuto quell’anno; è sceso in campo per sposare diverse altre cause nella sua nazione.

Così come Canelo, in questo particolare periodo storico, anche il suo allenatore Eddy Reynoso si è prodigato nella consegna di circa 2500 dispense, contenenti generi alimentari, alle famiglie in difficoltà nel comune di Tlaquepaque. “Ci sono persone che non possono uscire per lavorare ed è importante mettere un granello di sabbia per le persone che si ritrovano a non passare dei bei momenti”, ha commentato al riguardo ad ESPN. Inoltre i due metteranno in palio in un’asta un guantone firmato da Canelo e doneranno il ricavato in beneficenza.

De La Hoya ritrova la pace con Canelo: “I familiari litigano ma sono sempre una famiglia”

 

Condividi su:
  • 218
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X