fbpx

Canelo: “Vogliono tutti molti soldi: chiedono la luna e le stelle per affrontarmi!”

Canelo è ancora senza un avversario. Tutti declinano le sue offerte.

Quel che è certo è che la stella messicana, Saul Alvarez dopo la vittoria dello scorso novembre sull’ex campione WBO dei mediomassimi Sergey Kovalev, tornerà sul ring durante il tradizionale weekend del Cinco de Mayo in un incontro al limite delle 168 libbre: il 2 maggio sarà la T-Mobile Arena di Las Vegas ad accogliere il rosso di Guadalajara e la sua sfida contro un avversario ancora da definire.

La difficoltà di questa ricerca è legata a suo dire principalmente a questioni economiche. Difatti tantissimi i nomi rimbalzati negli ultimi mesi e diversi nelle ultime settimane, tra cui quelli del “super” campione WBA dei supermedi Callum “Mundo” Smith, di quello del detentore del WBO di categoria Billy Joe Saunders e non solo loro. Tutti pare abbiano rifiutato perchè cercano di assicurarsi borse sempre maggiori. Alvarez è stato schietto:

“Non ho ancora un avversario perché vogliono molti soldi! Quando sanno di andare a combattere contro Canelo vogliono la luna e le stelle, questa è l’unica complicazione. Ma ci sono molti contendenti e ce ne sarà uno là fuori, io sono pronto per chiunque!”, le sue parole a ESPN Deportes.

Lo scorso anno il team di Alvarez ha offerto borse molto consistenti ai suoi avversari: sia Daniel Jacobs che Sergey Kovalev pare abbiano ricevuto 12 milioni di dollari per affrontare Canelo, rispettivamente a maggio e a novembre 2019. Dunque per via di quelle grandi cifre del passato, avversari come Smith, Saunders e molti altri, premono per poter ricevere trattamenti simili e quindi per Canelo sta diventando sempre più difficile trovare un valido avversario per maggio.

Il campione messicano aveva espresso anche il desiderio di combattere in Giappone contro la superstar nipponica Ryota Murata, ma anche lì non sono riusciti a concordare i termini, tuttavia quella di volare oltreoceano è una volontà che vorrebbe perseguire comunque in quest’anno:

“Voglio concludere l’anno combattendo in Giappone se Dio vuole, questa è l’idea. Intanto combatterò il 2 maggio e annunceremo l’avversario. Non ne esiste ancora uno di preciso. E poi, forse non quest’anno, ma il prossimo c’è la possibilità di tornare in Messico e sono molto felice per questo”.

 

 

Condividi su:
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X