fbpx

Plant domina Feigenbutz, Nashville in festa

Ieri sera alla Bridgestone Arena di Nashville, Caleb Plant ha difeso con successo il titolo IBF dei super medi contro Vincent Feigenbutz. Il pugile statunitense ottiene la vittoria al decimo round, quando l’arbitro decide di interrompere lo sfidante in visibile difficoltà, consegnandogli il successo così da  riconfermarlo campione.

Plant, che ha conquistato il titolo nel gennaio del 2019 contro Jose Uzcategui, vince la sua seconda difesa contro il suo sfidante obbligatorio. Una vittoria che lo lancia inevitabilmente verso una riunificazione nel breve futuro. Un clima stupendo per Plant, che per la prima volta combatte a casa sua. Un momento di grande gioia per Nashville, che cerca di riprendersi dalla sconfitta al Super Bowl dei Tennessee Titans sostenendo il beniamino di casa. Che bardato con i colori della squadra di Football americano e con inciso il “R.I.P. Alia”, in memoria della figlia, sui pantaloncini, offre una prestazione più che convincente.

Il tedesco, al momento numero 2 della classifica IBF, era già stato campione del mondo WBA nel 2016, quando venne promosso da campione ad interim a campione regular di sigla. Purtroppo il suo regno durò pochissimo, visto che al primo incontro da campione in carica, perse al decimo round contro il nostro Giovanni De Carolis. Il pugile tedesco si era presentato a questa sfida con ben 10 vittorie negli ultimi 10 incontri di cui ben 9 prima del limite.

Plant è andato benissimo sin dal primo round dove ha trovato degli ottimi colpi al corpo. Plant ha iniziato a diventare sempre più attivo nella seconda ripresa con combinazioni sempre più varie, alle quali Feigenbutz sembrava spettatore, subendo passivamente ogni sfuriata.

Il ritmo rimane il medesimo anche nel terzo e nel quarto round, dove  Feigenbutz non era in grado di trovare il giusto pertugio nell’ottima difesa del campione, nonostante il tedesco abbia iniziato a coprirsi con maggiore efficienza, seppur subendo qualche colpo caricato.

Feigenbutz ha cercato di aumentare il numero dei colpi scagliati, lavorando con colpi lineari, sia nella quinta che nella sesta ripresa, andando sempre avanti. Mentre Plant, con la sua solita guardia a mani basse, con ottime schivate e un ottimo footwork gestiva l’avanzata del rivale, che trova difficilmente il bersaglio.

L’azione ha rallentato durante il settimo round, poiché Plant è stato parsimonioso su i colpi scagliati contro il suo avversario. Feigenbutz ha trovato un ottimo diretto sinistro al volto del campione, che tuttavia non ha sembrato scuotere lo statunitense.

Plant alza nuovamente il ritmo all’ottavo frazione, trovando un ottima combinazione. Un eccellente destro apre la strada ad un devastante montante sinistro che ha scosso visibilmente le gambe del tedesco.

Durante la nona ripresa, il pubblico inizia a spingere il suo beniamino a fare di più, così Plant decide di accontentare i suoi tifosi, iniziando ad attaccare con un ritmo asfissiante sin dal primo secondo della frazione. Che si conclude con il tedesco che sanguina dal naso, che appare visibilmente segnato dai colpi, forse rotto dalle parole dei telecronisti statunitensi.

All’inizio del decimo, Plant è uscito sparando su Feigenbutz dei colpi devastanti. Il tedesco è apparso subito accusare e ha iniziato a subire passivamente i colpi, fino a quando l’arbitro Malik Waleed non decide di interrompere l’incontro.

Condividi su:
  • 63
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X