fbpx

Il “Bronze Bomber” è tornato: Wilder di nuovo in palestra e presto sul ring

L’ex campione del mondo WBC dei pesi massimi Deontay Wilder è tornato ad allenarsi. Il “Bronze Bomber” ha ripreso la sua preparazione, dopo mesi e mesi di assenza e silenz, in vista di un ritorno sul ring che dovrebbe avvenire tra non molto.

Wilder è fuori dal ring dal febbraio del 2020, da quando ha subito la prima sconfitta della sua carriera contro Tyson Fury. In quell’occasione il pugile inglese è riuscito ad imporsi prima del limite, strappando il titolo allo statunitense nel corso della settima ripresa.

Wilder avrebbe potuto esercitare immediatamente la clausola di rivincita, ma l’insorgere della pandemia da coronavirus ha sconvolto i suoi programmi e di molti altri promoter e pugili. Infatti il possibile terzo capitolo tra loro è stato primo annunciato e poi ha avuto numerosi rinvii.

Dopo le lunghe trattative con l’americano, alla fine dello scorso anno, Fury e il suo staff hanno dichiarato scaduti i termini contrattuali. In questo modo hanno potuto proseguire i loro colloqui con il campione WBA, WBO, IBF e IBO dei pesi massimi Anthony Joshua per la sfida di riunificazione delle cinture. Wilder nel frattempo ha intrapreso un’azione legale.

I dettagli sul match di ritorno di Wilder sono ancora sconosciuti al momento, ma per quel che si vocifera tra i nomi degli avversari presi in considerazione c’è quello dell’ex campione del mondo IBF Charles Martin, anche lui fermo dal febbraio 2020, e quello di Andy Ruiz, che combatterà il prossimo primo maggio contro Chris Arreola.

Quel che è certo intanto il suo ritorno in palestra. A confermalo oltre che le foto sui social, è stato uno dei suoi allenatori, Malik Scott. Il tranier statunitense ieri ha scritto su instagram: “Bronze Bomber! Grande sessione di allenamento questa sera, it’s game time!”.

Wilder e Scott in passato sono stati rivali; nel 2014 il picchiatore di Tuscaloosa ha travolto il “King” di Philadelphia in un solo round. Dopo quel match però i due sono diventati amici e successivamente Wilder lo ha assunto come allenatore. Dopo il licenziamento di Mark Breland, reo di aver gettato la spugna nella sfida contro Fury, Scott ha guadagnato maggiori responsabilità nel team del “Bronze Bomber”.

 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X