fbpx

La finale tanto attesa: Briedis vs Dorticos il 21 Marzo a Riga!

Ecco finalmente giungere la notizia tanto attesa.

La finale delle WBSS dei pesi cruiser ha finalmente una data e una sede.

Il 21 Marzo, presso l’Arena di Riga, in Lettonia, Mairis Briedis (26-1-0, 19 KO) sfiderà Yuniel Dorticos (24-1-0, 22KO) per decidere chi dei due sarà il vincitore del Muhammad Ali Trophy.

Dopo mesi a paventare un possibile chiusura del torneo senza un vincitore, gli appassionati avranno la possibilità di assistere alla fase conclusiva del torneo.

Queste le parole di Kalle Sauerland, Chief Boxing Officer delle WBSS: “La conclusione della seconda stagione delle WBSS non sarà altro che spettacolare. Dopo due epiche finali del Trofeo Ali – Regis Prograis contro Josh Taylor e Naoya Inoue contro Nonito Donaire – è tempo di incoronare il campione cruiserweight delle WBSS. Come ci siamo abituati, chiunque alzi il Muhammad Ali Trophy alla fine diventerà l’uomo da battere nella divisione. E come per le altre finali, siamo molto orgogliosi di avere anche la storica cintura Ring Magazine in palio in questa rovente Riga.”

Dorticos, giunto in finale dopo aver messo KO l’imbattuto Andrew Tabiti, tenendo fede al suo soprannome, Doctor KO, è atteso da un match che potrebbe finalmente coronare una carriera a cui è sempre mancato forse l’acuto. Dopo la sconfitta patita nel precedente torneo ad opera di Murat Gassiev – fuori dai giochi a causa del grave infortunio alla spalla – il cubano era partito in questa edizione da grande favorito proprio con Briedis.

Il lettone, entrato nel torneo come testa di serie n. 1, è giunto in finale in modo ben più controverso rispetto a Dorticos. La sfida con Krzysztof Glowacki, decisamente cruenta, venne decisa da un TKO avvenuto ben oltre il tempo regolamentare del terzo round, circa dieci secondi dopo il suono della campanella, complice la pessima conduzione dell’arbitro Robert Byrd, incapace di disciplinare i due pugili.

Il verdetto del match, contestato legalmente dal team di Glowacki, ha generato ben più di qualche complicazione burocratica nell’organizzazione dell’agognata finale, rimasta in sospeso proprio a causa dell’azione legale intrapresa dai rappresentanti di Glowacki. In seconda battuta si era anche parlato di problemi di bilancio nella gestione del torneo, voci ovviamente mai confermate.

Ad ogni modo tutto il pregresso sembra essere passato in secondo piano e per i due pugili è tempo di pensare esclusivamente all’atto conclusivo.

Queste le parole di Briedis: “Non vedo davvero l’ora che arrivi la finale. È fantastico che la Lettonia sia in grado di ospitare un evento di tale portata. Milioni e milioni di occhi in tutto il mondo guarderanno cosa succederà all’Arena di Riga quella notte. Sarà una battaglia elettrizzante in quanto sto per affrontare uno dei migliori pesi cruiser del pianeta. La posta in gioco è così alta ed entrambi cerchiamo solo una cosa: vincere tutto!”

Briedis, nato proprio a Riga, avrà così la possibilità di giocarsi la finale in casa. Il cubano Dorticos non sembra però preoccuparsene: “Briedis, è meglio che ti prepari per la guerra. Diamo ai fan di tutto il mondo uno spettacolare da ricordare.”

Briedis e Dorticos sono accomunati da un curioso dato. Entrambi hanno subito una sola sconfitta in carriera, avvenuta nel precedente torneo, ad opera dei due finalisti: Gassiev per Dorticos e Oleksander Usyk, vincitore del torneo, per Briedis.

Con Usyk ormai passato in pianta stabile nei pesi massimi e Gassiev fuori dai giochi a causa dell’infortunio e comunque proiettato anch’esso verso il salto di categoria, ecco che la finale palesa l’effettiva superiorità di Dorticos e Briedis nell’attuale panorama dei cruiser.

Condividi su:
  • 44
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X