fbpx

Breazeale vuole Whyte

Dominic Breazeale (19-1, 17KO) ha dichiarato di essere intenzionato ad affrontare il numero 2 del ranking WBC Dillian Whyte (24-1, 17KO) ad inizio 2019 per regalare agli appassionati di tutto il mondo un match divertente. Whyte che detiene il titolo WBC Silver dei massimi, ha insistito a lungo con l’ente di sigla per essere nominato sfidante obbligatorio per il titolo già dopo le vittorie acquisite contro Joseph Parker, Dereck Chisora e Lucas Browne. Whyte ha tentato di convincere non solo la WBC ma anche l’IBF, cercando di ottenere dei combattimenti contro Kubrat Pulev e Luis Ortiz.

In questo contesto si va ad inserire Breazeale: qualora questo match andasse in porto ad inizio 2019, allora il sogno di Whyte e del suo promoter Eddie Hearn di sfidare l’attuale campione di categoria Deontay Wilder diverrebbe realtà. Prima di tutto questo, però, bisognerà attendere la prossima mossa di Anthony Joshua: AJ il 22 settembre sfiderà Alexander Povetkin e, nel caso in cui dovesse rispettare i favori dei pronostici e battere il russo, il 13 aprile allo stadio di Wembley potrebbe decidere di sfidare per la seconda volta nei professionisti proprio il pugile di origini giamaicane.

A quel punto, che opzione preferirà Whyte? Hearn ha già fatto sapere di avere in mente due piste per aprile: il vincitore della sfida tra Wilder e Fury o lo stesso Whyte. Visto considerato che Hearn non sembra essere intenzionato ad offrire più soldi rispetto ai 15 milioni di dollari già proposti a Wilder, tutto ciò starebbe a significare che l’uomo da lui scelto per Joshua sia proprio Whyte.

Ho solo pensato che fosse giusto per me e per lui stare sul ring – ha detto Breazeale a skysports.com – Se vogliono combattere, io ci sto. Dipende certamente da Whyte, ma sono un fan gradito. Ho intenzione di tornare sul ring ad inizio primavera, intorno al mese ad aprile“, ha concluso l’americano. Vediamo se Whyte accoglierà la richiesta di Breazeale o sceglierà di prendersi una rivincita contro Anthony Joshua.

 

 

Condividi su:
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X