fbpx

Bradley: “Dobbiamo vedere Canelo vs Benavidez: sarebbe una sfida esplosiva!”

La prossima sfida della superstar messicana Saul “Canelo” Alvarez, ovvero la riunificazione completa delle cinture mondiali dei supermedi contro Caleb Plant, è stata da poco ufficializzata, ma qualcuno si spinge già oltre, fantasticando sui successivi impegni del fuoriclasse di Guadalajara. A esprimersi sul tema di recente è stato l’ex pugile americano Timothy Bradley, ex campione iridato dei superleggeri e dei welter, il quale vorrebbe vedere Canelo impegnato quanto prima contro il giovane e imbattuto David Benavidez, opinione peraltro condivisa da un gran numero di appassionati.

I due pugili del resto combatteranno a breve distanza l’uno dall’altro: mentre Alvarez salirà sul ring il 6 novembre alla MGM Grand Garden Arena di Las Vegas, Benvaidez si esibirà appena una settimana più tardi al Footprint Center di Phoenix, dove incrocerà i guantoni con il picchiatore venezuelano Jose Uzcategui. Qualora entrambi dovessero rispettare i pronostici e aggiudicarsi i rispettivi match, vederli l’uno di fronte all’altro nel prossimo futuro diventerebbe una prospettiva decisamente concreta.

“Dobbiamo vedere questo match” ha detto Bradley a ESPN. “Occorre mettere un guerriero come David Benavidez davanti ad Alvarez. Benavidez è un pugile aggressivo che ama stare di fronte ai suoi avversari, ha braccia molto veloci, porta combinazioni molto rapide e incassa bene i colpi.

Contro Benavidez Canelo dovrà stringere un po’ i denti. Non penso che Benavidez avrebbe paura di Canelo e credo che porterebbe tanti colpi. Benavidez è convinto di avere ciò che serve per battere Alvarez e questo è importante. Penso che sarebbe una sfida esplosiva. Avremmo la pressione e la velocità di braccia di Benavidez, unite alla sua stazza e alla sua altezza, contro l’esperienza, la velocità di piedi, la reattività, la maestria difensiva di Alvarez.

Benavidez è ancora giovane, ha 24 anni, ma può scuotere Alvarez. Questo è il match che vorrei vedere adesso. Voglio vedere se Canelo riuscirebbe a fronteggiare quella pressione e quella stazza. Benavidez ama portare colpi quando chiude il suo avversario alle corde e noi sappiamo che a Canelo piace appoggiarsi alle corde in posizione difensiva, il che darebbe a Benavidez una perfetta opportunità per attaccare.

Io vedrei Canelo favorito. È un pugile di un altro livello, sta producendo KO spettacolari. Non si tratta soltanto del fatto che vinca, è il modo in cui vinci che è importante quando devi diventare una star. Canelo sta dominando la competizione ed è per questo che è uno dei migliori pugili pound-for-pound del mondo”.

Vedremo se dopo i rispettivi impegni i due atleti si mostreranno effettivamente inclini ad avviare una trattativa per affrontarsi. Fino a questo momento Benavidez ha fatto vedere grandi cose sul quadrato, ma nello stesso tempo ha evidenziato una certa mancanza di maturità che secondo alcuni potrebbe ritorcersi contro di lui in un match di portata epocale. Il pugile di Phoenix è stato infatti privato del titolo mondiale WBC a causa di una squalifica per uso di cocaina e ha poi fallito l’opportunità di riconquistarlo per essersi presentato troppo pesante alle operazioni di peso. I suoi tifosi sperano naturalmente che il ragazzo abbia imparato dai suoi errori e che non ne commetterà altri in futuro, facendosi trovare pronto nel caso gli venga offerta una grande chance.

Ufficializzato Canelo vs Plant: a novembre la riunificazione dei supermedi!

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X