fbpx

Bivol vince ai punti con Canelo e mette fine alla sua striscia di vittorie

Ieri sera l’imbattuto campione WBA dei pesi medio massimi Dmitry Bivol ha battuto il primo della classifica pound-for-pound, Saul Canelo Alvarez. Il messicano ha dovuto cedere il passo alla MGM Grand di Las Vegas spezzando l’obiettivo di diventare per la seconda volta campione del mondo dei medio massimi.

La determinazione e l’abilità di Bivol, dato sfavorito da tutti i bookmakers, hanno reso impossibile a Canelo Alvarez la conduzione del match. Il pugile russo ha chiaramente dominato il match controllando i possibili exploit del messicano. I tre giudici hanno assegnato la vittoria in maniera unanime per 115 a 113.

Oggi ho dimostrato a tutti che tipo di atleta sono”, ha detto Bivol a Chris Mannix di DAZN sul ring. “Sono il migliore nella mia categoria di peso. Questa cintura è mia. E grazie a Canelo. Anche se devo scusarmi con te, Canelo, perchè ho scombinato i tuoi piani per la sfida con Gennady Golovkin e il suo team. Ma detto questo lo ringrazio perché è un grande campione.”

Il 31enne Alvarez ha incontrato la sua prima sconfitta dopo quasi nove anni dall’ultima. Era il settembre del 2013 quando il messicano è stato battuto da Floyd Mayweather Jr.  Canelo nel post match ha dichiarato: “È un grande campione. A volte nella boxe, si vince e si perde. Non voglio trovare scuse. Ho perso oggi e lui ha vinto. Sicuramente faremo la rivincita. Non può finire così.”

I due pugili prima di affrontarsi avevano già inserito nel contratto una clausola di rivincita nel contratto dell’incontro. Questo secondo combattimento potrà far slittare i piani che vedevano il messicano affrontare il suo storico rivale il kazako Gennady Golovkin per la terza volta il 17 settembre.  Adesso questo nuovo incontro dovrà attendere la rivincita di Bivol.

Questo è stato un incontro a dir poco straordinario, condotto su ritmi eccelsi, dove la tecnica del pugile russo è emersa in ogni parte dell’incontro. Ha saputo attendere ed attaccare limitando ogni possibile sfuriata del messicano che non è mai stato mai veramente pericoloso.

Dopo anni di anonimato dovuto alla penuria di avversari, Bivol è riuscito a dimostrare tutto il suo valore imponendosi alla lunga distanza anche con un atleta completo come Canelo. La rivincita sicuramente si preannuncia complicata per il messicano, Bivol vuole dominare la categoria e vuole unificare le cinture. Quindi appena archiviata la pratica Canelo punterà la riunificazione con Beterbiev, che 18 giugno proverà a strappare il titolo WBO a Joe Smith Jr, per aggiungerlo al titolo IBF e WBC che ha già in suo possesso.

 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

  • Pier Paolo Gangemi

    Ammetto di essermi sbagliato sul pronostico ma sono in buona compagnia. Uno dei pochissimi ad averci azzeccato è il grande mayweather. Credo che Alvarez sia arrivato a questo incontro poco preparato, peccando di presunzione. A questo punto penso che chiederà una rivincita, per riscattare la sua immagine dovrà vincere per KO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X