fbpx

Bivol disposto a sostituire Saunders: “Sono pronto per Canelo”

Con la sospensione della licenza per combattere in seguito alla sua pubblicazione del video shock che istigava alla violenza sulle donne e dunque con l’attesa di ricevere un’udienza da parte della British Boxing Commission of Control per tutto questo, non vi è più certezza per Billy Joe Saunders di riuscire ad affrontare Saul  Alvarez.

Così il campione del mondo WBA dei pesi mediomassimi, Dmitry Bivol ha nuovamente inviato la sua candidatura per affrontare Canelo, visto che un sostituto in questo momento potrebbe servirgli. Il cyborg russo sarebbe disposto ad abbandonare la sua categoria di appartenenza per combattere al limite delle 168 libbre contro il numero uno “Pound-for-Pound” e campione del mondo dei pesi medi e supermedi e a farlo nella prima data disponibile non appena si riprenda l’attività pugilistica dopo la stop forzato a causa della pandemia. 

“Ho detto ormai da oltre un anno di essere sono pronto, disposto e in grado di scendere nei supermedi per affrontare Canelo”, ha dichiarato Bivol. “Mi sono allenato durante anche durante la crisi COVID-19 e ho guardato sui social media che Canelo ha fatto lo stesso.

So che il mio team e la Golden Boy Promotion hanno discusso di questa opzione e siamo disposti a combattere anche con condizioni economiche molto ragionevoli. La mia squadra sa che, a differenza di molti altri avversari, il mio obiettivo non è la borsa ma affrontare i migliori nella boxe di oggi. So di poterlo battere e che le giuste ricompense arriverebbero poi per me dopo questa vittoria”.

Su questa ipotesi si è espresso anche il manager del campione dei mediomassimi, il manager Vadim Bivol ha dichiarato: “Siamo disposti a trovare un accordo molto più ragionevole di quello che è stato corrisposto agli ultimi avversari di Canelo per fare quest’incontro. Per Dmitry si tratta più dell’opportunità di detronizzare uno dei migliori combattenti del mondo.

Ho sentito che DAZN e tutte le altre parti coinvolte sarebbero favorevoli a questa sfida, ma ogni volta che il nostro nome viene fatto a Canelo, dice che non farebbe mai un incontro. Tuttavia non so quanta verità ci sia in questo. Sarebbe bello sapere se è pronto a combattere altri grandi campioni della sua divisione che si trovano sulla stessa emittente televisiva e sono pronti a fare un accordo semplice e appropriato in quanto non ce ne sono molti. Sono fermamente convinto che Dmitry Bivol sarebbe il test più duro per Canelo nei supermedi”.

Continua Andrei Ryabinsky, direttore del World of Boxing, dichiarando: “Dmitry vuole combattere con i migliori e Canelo è in cima a quella lista in questo momento. Questa sfida dovrà avvenire prima o poi, i fan vogliono vedere questo incontro in cui Canelo sarà davvero messo alla prova”.

Il 29enne Bivol ha vinto il titolo mondiale WBA dei medio massimi nell’aprile del 2017 e ha vinto ben sei difese consecutive. Negli ultimi due anni ha dominato ai punti sia su Jean Pascal che su Joe Smith Jr, che sono state trasmesse su HBO e DAZN.

Condividi su:
  • 308
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X