fbpx

Arreola su Ruiz: “Dovrebbe preoccuparsi più della sua boxe che del suo fisico!”

Secondo Chris Arreola il suo rivale dovrebbe pensare meno al fisico e più alla boxe. C’è molta attesa questo fine settimana di vedere nuovamente in azione il peso massimo californiano Andy Ruiz dopo un anno e mezzo dal suo ultimo match contro Anthony Joshua. Ce n’è molta di più di vedere se lo stato di forma dell’ex campione di origini messicane è davvero quello che si vede nelle immagini e se il suo lavoro con Eddy Reynoso avrà dato i suoi frutti.

Sul ring del Dignity Health Sports Park di Carson il primo maggio lo aspetta il confronto contro l’ormai 40enne Chris Arreola; un ritorno probabilmente non troppo impegnativo, ma che potrà servire a dare nuova linfa a Ruiz e alla sua carriera dopo la debacle del 2019. Il suo avversario, così come Andy, è stato spesso accusato in passato di aver troppi chili addosso, ma a suo avviso, l’aspetto fisico non è quello che conta in questo sport e dunque non è l’unico elemento su cui dovrebbe focalizzarsi il “Destroyer” di Imperial.

“La boxe non è uno sport da bodybuilder. Non ha importanza se hai un fo***to corpo come Tarzan. Se poi combatti come Jane, a chi importa? Personalmente penso che dovrebbe preoccuparsi più della sua boxe che del suo fisico. Chi se ne frega di quello che dice la gente se sembri grasso? Tutto ciò che conta è che tu vinca. Una volta ero io quel ragazzo di cui dicevano st******e sul suo peso. Ogni volta.

Tutto ciò che conta è arrivare e fare una buona performance. Se potesse fare entrambe le cose, sarebbe grandioso: il mio lavoro è impedire che ciò accada. È boxe. Se non sono pronto per la sua velocità di braccia, allora bye-bye, mi metterà a dormire. Sono sempre pronto per qualunque cosa accada. Velocità, potenza. Le ha entrambe, quindi devo essere pronto per entrambe!”, ha dichiarato.

Sia lui che il suo allenatore però sanno che potrebbero trovarsi davanti il miglior Ruiz di sempre visto il suo nuovo sodalizio con il grande trainer messicano, tra i più vincenti del momento. “Andy Ruiz sarà più in forma che mai, se non migliore che mai. Sono realista. È con un grande allenatore. È tornato ad avere dedizione, altrimenti Eddy non si sarebbe nemmeno preso la briga di allenarlo”, le parole di Joe Goossen. “Dovrebbe essere un buon matrimonio da quanto sembra. Alla fine dipenderà tutto da Andy se funzionerà o meno. L’allenatore sarà lì per lui, farà il suo lavoro e quindi sta a lui decidere se seguirlo o no”, quelle di Arreola.

Whyte contro Ruiz Jr: “Arreola è un pugile finito. Tipico match farsa da finto messicano!”

 

 

 

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X