fbpx

Antony Crolla: “È una sfida molto difficile, ma scioccherò il mondo”

Condividi su:
  •  
  •  
  •  

Nonostante in passato abbia regnato sul palcoscenico mondiale, l’ex campione britannico Anthony ‘Million Dollar’ Crolla (34-6-3, 13 KO) nella sfida del 12 aprile allo Staples Center di Los Angeles contro il campione unificato (WBA e WBO) dei pesi leggeri Vasyl “Hi-Tech” Lomachenko (12-1-0, 9 KO) è largamente sfavorito dai bookmaker.

Davanti a sè del resto avrà uno dei migliori combattenti del pianeta, che con il suo tempismo, la sua velocità ed il suo gioco di gambe in soli 13 match da professionista è riuscito a vincere titoli mondiali in tre categorie di peso. Ma pur essendo consapevole di tutto ciò, il trentaduenne di Manchester è convinto di riuscire nell’impresa.

“È una sfida molto difficile. Non sono stupido, non sono deluso, è una lotta molto, molto dura ed è un punto di domanda molto grande.

Non ho neanche lontanamente tanto talento quanto lui. Fa quasi tutto meglio di me. Sto per affrontare uno dei migliori combattenti di tutto il pianeta ma sono eccitato da tutto ciò, non ho paura in alcun modo.

Ci vorranno la migliore prestazione o il miglior pugno della mia carriera, sono il grande sfavorito, ma non vado laggiù per fare esperienza, vado laggiù per scioccare il mondo.

Ci sono pochissime persone che si aspettano che io vada là e realizzi uno dei più grandi shock nella storia del pugilato britannico, quindi non ho niente da perdere in questo senso.

Ma ho le mie aspettative e vado laggiù con la giusta motivazione per farlo, quindi voglio rendere tutti quelli che mi circondano orgogliosi. Voglio essere ricordato per sempre facendo questo.

Sono tornato da luoghi oscuri, luoghi difficili e questo mi dà una motivazione valida in più. Per vincere il 12 aprile ho bisogno di uno sforzo maggiore di quello che ho passato prima.

È qualcosa che mi piace, non è qualcosa di cui sono preoccupato. Penso che tutto quello che ho passato nella mia carriera mi abbia preparato per notti come questa.

Non dico di essere un combattente pound for pound, ma credo di essere un top fighter, ho vinto un titolo mondiale, ho battuto i campioni del mondo nelle mie ultime sfide e battuto combattenti di livello, sono convinto di potercela fare.

Davanti a me adesso sembra esserci un combattente e campione fantastico, ma questo è ciò per cui lavori tanto duramente, questo è quello per cui sei entrato per la prima volta nella boxe, per metterti alla prova contro il meglio”.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X