fbpx

Anthony Crolla dirà addio alla boxe

Anthony Crolla ha iniziato la sua carriera professionistica 13 anni fa a Manchester. Adesso MIlion Dollar torna nella sua città natale, che lo ha visto crescere e diventare campione mondiale, per dire addio al ring. L’ex campione dei pesi leggeri ha ottenuto, grazie alla Matchroom, un posto d’onore nell’evento del 2 novembre alla Manchester Arena. Evento che vedrà protagonista anche Katie Taylor.

“È l’ultimo”–  ha promesso Crolla (34-7-3, 13KO) durante la conferenza stampa di martedì, che annunciava l’evento e i protagonisti-  “Se non fosse potuto essere Manchester, non ce ne sarebbe stato un altro. Se rimani nel pugilato troppo a lungo, ci vuole più di quello che prendi da questo sport.”

Il ruolo nell’evento sarà da co-protagonista, condividendo il palco principale con Katie Taylor che sta puntando a diventare campionessa mondiale in due categorie di peso. La pugile irlandese, campionessa olimpica ne 2012, dopo essere diventata campionessa indiscussa dei pesi leggeri conquistando le cinture WBO, WBA, IBF e WBC battendo Delfine Persoon, punta a conquistare un titolo nei pesi superleggeri. La 33enne sfiderà la campionessa WBO a 140 libbre Christian Linardatou (12-1, 6KO), pugile 31enne greca .

Per Crolla deve ancora essere trovato un avversario, ma lo scopo del pugile inglese è concludere la sua carriera nella città che lo ha visto protagonista. Ha debuttato a Manchester 13 anni fa, poi la stessa città nel 2015 lo ha visto laurearsi campione del mondo battendo Darleys Perez, in due incontri infuocati, l’ultimo vinto per KO.

Anthony Crolla ha concluso la conferenza dichiarando: “Il 2 novembre, tornerò nel posto dove ho iniziato, dove ho tantissimi ricordi, che sono davvero speciali. La boxe è stata buona con me, mi ha portato in tanti posti stupendi. Sarò sempre grato per questo. Ma non puoi rimanerci troppo a lungo. La notte del match, non potrò essere emotivo. Devo andare là fuori e fare il mio lavoro. Sono lì per fare un lavoro il 2 novembre. Mi mancheranno queste notti ma sono molto grato per i ricordi che ho.”

 

Condividi su:
  • 22
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X