fbpx

Andy Ruiz ritorna sul ring: ad aprile contro Chris Arreola

Andy Ruiz e Chris Arreola hanno concluso le trattative. I due pesi massimi californiani si confronteranno sul ring in primavera. Il prossimo 24 aprile li vedremo combattere in diretta Pay-per-view su Fox Sports. Manca ancora da definirsi la location della sfida.

Ruiz tornerà sul quadrato dopo la doppia sfida con Anthony Joshua. Il pugile statunitense di origine messicane, nel giugno del 2019, era riuscito ad imporsi contro AJ prima del limite strappandogli a sorpresa i titoli mondiali WBA, WBO e IBF dei pesi massimi. Li ha poi però restituiti al britannico nella loro rivincita avvenuta nel dicembre dello stesso anno in Arabia Saudita, dopo essere arrivato fuori forma e poco allenato.

Da allora Ruiz è rimasto lontano dal ring. Il 31enne dopo quella sconfitta si è separato dal suo allenatore ed è andato alla ricerca di un nuovo che potesse aiutarlo a tornare in auge. Così dopo essere stato accostato a diversi trainer, èfinalmente approdato alla corte di Eddy Reynoso. Il popolare allenatore di Saul “Canelo” Alvarez, Ryan Garcia e Oscar Valdez ha lavorato duramente con il peso massimo di origine messicane, con il chiaro intento di riportarlo ad uno stato di forma ideale. Infatti recenti immagini del training camp hanno mostrato Ruiz molto più magro ed in forma rispetto al suo secondo incontro con Joshua.

Arreola, pugile 39enne statunitense, è stato tre volte sfidante al titolo mondiale, tre tentativi i suoi che non sono andati a buon fine, prima contro Vitali Klitschko, poi contro Bermarne Stiverne ed infine controDeontay Wilder. Dopo l’ultimo assalto al titolo WBC del 2016, ha ottenuto due vittorie e una sconfitta, l’ultima contro Adam Kownacki nell’agosto del 2019.

Un match importante per Ruiz, utile a testarsi dopo tutto questo tempo senza combattere. Ovviamente la caratura dell’avversario non è blasonata come altri nomi che erano stati accostati all’ex campione del mondo per il suo ritorno, come quello di Dillian Whyte, Deontay Wilder e Joseph Parker. Ma sembra che il suo staff voglia testare la sua tenuta fisica prima di farlo competere nuovamente ad alti livelli.

Non solo Ruiz: le grandi sorprese della storia dei massimi

Condividi su:
  • 643
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X