fbpx

Hunter: “Ward? Tornerebbe forse solo con 30-40 milioni di dollari”

Manca poco meno di un mese alla sfida tra Saul “Canelo” Alvarez e Sergey “Krusher” Kovalev, e tra molti degli appassionati ed addetti ai lavori, circola un’idea: Andre Ward potrebbe ritornare per a affrontare il vincitore dell’incontro del 2 novembre.

Ward però si è ritirato, da giugno del 2017 dopo la seconda sfida al cardio palma contro Kovalev. Il 35enne statunitense era riuscito già a strappare l’imbattibilità al pugile russo con un verdetto unanime alle fine delle 12 riprese nel 2016. Lo ha poi battuto ancora l’anno seguente, mettendolo fuori dai giochi prima del limite.

Tuttavia a placare il ronzio di tali voci di un possibile rientro ci pensa Virgil Hunter, allenatore di Andre Ward, secondo il quale il suo pupillo difficilmente rinuncerebbe alla pensione se non davanti ad un’offerta “folle”:

Hunter, quando gli è stato chiesto se Andre Ward sarebbe tornato sul ring per combattere contro il Canelo vs Vincitore di Kovalev, ha dichiarato a Behind The Gloves: “Andre ha fatto bene. Sono sicuro che la boxe sia sempre nel suo sangue, la competitività è ancora lì, ma è ancora un giovane molto logico e riflessivo. 

Se si osserva la posizione in cui si trova ora, lui è un uomo che ha vinto tantissimo, che ha saputo gestire bene i suoi affari e che ha pianificato il suo futuro fuori dal ring, senza avere il bisogno di tornare sul ring. Ha una grande carriera televisiva. Quindi riesce a stare vicino allo sport e a quello che ama.  

Non credo che ci sia nulla che possa indurlo a tornare e combattere con il vincitore della sfida tra Canelo e Kovalev. Dovrebbe essere un’offerta davvero folle. Penso che avrebbe preso in considerazione una cifra di $ 30- $ 40 milioni, una cifra tale che anche io gli direi di accettarla. 

Insomma ci sono cifre che non si possono rinunciare, perché non portano benefici al presente, ma anche al futuro, sia per lui che per la sua famiglia. Solo per una borsa folle dovrebbe accettare una sfida del genere”.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X