fbpx

AJ: “Se Fury e Wilder scappano ancora, il prossimo sarà Ortiz!”

Condividi su:
  • 185
  •  
  •  

Il campione britannico Anthony Joshua, dopo la lunga tiritera del toto nomi e l’attesa per i fan, ha di recente deciso di difendere i propri titoli IBF, WBA e WBO al Madison Square Garden di New York il 1° giugno contro Jarrell Miller. Adesso però già guarda oltre.

Ha infatti affermato che qualora non riuscisse a battersi contro Deontay Wilder o Tyson Fury nel prossimo match, dopo aver sconfitto il “Big Baby”, la sua scelta ricadrebbe per certo sul N# 3 della WBC Luis Ortiz. Ovviamente la priorità è l’unificazione ma se ciò non fosse ancora possibile…

“È stata una mossa perfetta venire negli Stati Uniti per combattere al MSG”, ha detto Joshua, “Miller è di Brooklyn ed aveva senso farlo qui. E poi qui continuerò. Guarderemo direttamente a Luis Ortiz se Deontay Wilder e Tyson Fury non saranno ancora una volta pronti. La mia strategia era affrontare Wilder ad aprile, ma non era interessato. Così ora siamo venuti in America per dimostrare che se non vuole farlo sul nostro territorio, allora possiamo venire qui ed affrontarlo nel suo senza problemi”.

“Quindi è una mossa di potere altrettanto buona per noi questa. Una volta che spingo fuori ‘Big Baby’, se continuano ancora a non essere interessati loro, perché vogliono farmi terra bruciata intorno e non vogliono che io guidi il branco in termini di negoziazioni, il che è strano per me, perché c’è abbastanza per tutti da mangiare, guarderò dritto verso Luis Ortiz. Questo è il prossimo ragazzo che sento, una volta rotto il mercato negli Stati Uniti, penso possa essere un valido avversario da affrontare”, ha continuato Joshua.

Eppure il talento cubano è stato ignorato da AJ ed Eddie Hearn per anni, qualcuno crede che lo abbiano fatto intenzionalmente a causa del rischio discutibile nel affrontarlo e che abbiano sterzato più volte per aspettare che invecchiasse prima. “King Kong” è arrivato vicino a battere Wilder infatti.

La scelta di affrontare Miller è stata più di Hearn che di Aj stesso, visto che ha recentemente firmato un accordo co-promozionale con “Big Baby” e dunque lo ha immediatamente inserito nella lista ma Joshua adesso cercherà di selezionare un’opposizione migliore per potersi fare un nome anche in America.

“‘Big Baby’ è buono, ma questi ragazzi, Deontay Wilder, Tyson Fury e Luis Ortiz, sono d’elite, posso batterli al cento percento, le statistiche ed i fatti parlano chiaro. Sono in gioco da meno tempo, ma ho nuotato più a fondo, e li ho raggiunti ogni volta”.

Supportaci :

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X