fbpx

Serrano: sto per prendermi il 7° titolo, non gira tutto intorno alla Taylor!

Condividi su:
  • 21
  •  
  •  

Amanda Serrano a 30 anni, dopo essere diventata sei volte campionessa mondiale in sei diverse categorie di peso (supergallo, gallo, superpiuma, piuma, leggeri e superleggeri), non accenna a smettere. Anzi si lancia ancora una volta in una nuova impresa quella del settimo titolo questa volta nei supermosca.

Il coach Jordan Maldonado sembra non mettere limiti alla sua atleta. “Devo ringraziare il mio allenatore per la sua follia e la sua idea di farmi fare questo davvero!”, ha dichiarato la pluricampionessa portoricana che il 18 gennaio, in appena quattro mesi, si appresta a raggiungere le 115 lb dalle 140 di settembre e ad affrontare Eva Voraberger al Madison Square Garden’s Theatre per la cintura WBO dei supermosca per l’appunto. 

“Siamo a una settimana e mezza di distanza e questo è il momento più difficile quando esce tutta la malinconia. Sei affamato, arrabbiato e vuoi solo che finisca.” dice ridendo. “Ma è stato più difficile preparare il match a 140 lb, per me è più facile perdere peso che guadagnarne, quindi preferisco quando scendo di categoria.

Con questa impresa, voglio lasciare un’eredità sportiva per me, per la mia famiglia e per la mia squadra. È un grande risultato. Spero che il mio allenatore non voglia che io faccia un’altra divisione, ma se arriverà a quello, allora lo farò. Un match per volta“.

Una sfida per volta a cui pensare. Come tutti ben sanno nel 2019 è prevista già infatti quella con un’altra grande campionessa, Katie Taylor. Ma la Serrano al momento si indispettisce quando le vengono fatte domande al riguardo, quando quel tema incuriosisce ed interessa più di tutto quanto:

“La mia carriera non gira attorno a Katie Taylor! Ho avuto una carriera lunga da pro e ho intenzione di continuare a vivere la mia vita, fare la mia carriera e lasciare la mia eredità continuando a battere record. Ho combattuto per 12 anni e sono stato una professionista per 10 anni e ora che Katie Taylor è nello sport, ora le persone vogliono aprire le loro menti e le loro tasche per i match femminili! Non è giusto.

Lo sport della boxe femminile non è Katie Taylor! Siamo qui da tanto tempo e ora lei è tutto ciò di cui vogliono parlare? Non voglio che tutti i miei sacrifici vengano decisi da una Katie Taylor. Ho sacrificato il mio corpo e ho messo la mia vita in attesa per la mia carriera. Tutti parlano di Katie, ma è solo un’altra ragazza che come me ha fatto delle scelte.

I sacrifici sono duri, ma quando vuoi diventare qualcuno e lasciare un’impronta nello sport, gli accetti e ti fanno andare avanti. E ora che sto facendo MMA e mi sono innamorata anche di quello sport, vorrei continuare a combattere anche in gabbia”.

Chiaro il messaggio di Amanda Serrano che non vuole far girare tutto intorno a quel match, ma continuare a vincere i suoi limiti.

Supportaci :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X