fbpx

Scopriamo gli italiani delle MMA : Matteo Ricetti

Iniziamo a conoscere il mondo delle MMA, vi presentiamo il peso massimo Matteo Ricetti. Al suo attivo ha 6 vittorie (di cui 5 per KO) e due sconfitte. Ricetti ha risposto cordialmente alle nostre domande.

Raccontaci come sei arrivato a combattere nella gabbia? 

Io ho iniziato a praticare sport da combattimento all’età di 11 anni incominciando dal karate e dalla lotta per poi spostarmi alla kick Boxing! Iniziai ad appassionarmi guardando i primi video che circolavano su internet e, dopo molto match di k1, insieme a chi mi gestiva decidemmo di combattere di mma e mi innamorai di questo meraviglioso sport.

Il sito grappling-italia ti mette al quinto posto nella classifica italiana. Cosa pensi di avere in più? Quali sono i tratti distintivi del tuo modo di combattere?

“La classifica di grappling Italia secondo il mio punto di vista è un immessa cavolata, perché vengo inserito in una categoria che non ho mai fatto. La mia categoria è la -120 kg, quindi quella classifica non la prendo in considerazione, anche perché non è stata nemmeno menzionata! Cerco di avere uno stile molto semplice ma efficace, mi piace essere concreto e non perdersi in sciocchezze! Volendo sintetizzare i miei stili preferito sono il K1 e la lotta libera!”
Chi vorresti incontrare tra gli italiani? Magari un rematch contro Cerilli?
“In questo momento in Italia vorrei rincontrare solo Cerilli. Il resto non sono match che sono utili al mio proseguo di carriera, secondo me è il match che vogliono un po’ tutti!”
Il 24 marzo hai combattuto  contro Felipe Nicolau dos Santos  che match è stato? 
“Felipe è un pugile pericoloso e i suoi tanti match di pugilato lo testimoniano, lui è un mancino che cambia guardia. Volevo fare un match in piedi colpendolo molto forte alle gambe,durante un calcio sono stato incrociato e ho sentito il colpo. Quindi ho deciso di spostare il match in terra dove sapevo di essere nettamente superiore! Volevo vincere bene e in modo convincente così è stato,sono soddisfatto.”
Quali sono i tuoi obiettivi per il futuro? 
“Adesso sto cercando di migliorare delle situazioni che nei mesi precedenti mi hanno portato un po’ di malessere. Un percorso è già stato delineato, ma quello che prima di tutto mi preme è pianificare e scegliere bene la giusta strada per la mia carriera!”
Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X